Leggi tutto il Report
 
 
 
Ecco un estratto del nostro primo Report di Impatto: il racconto in numeri di come il credito in Banca Etica genera un cambiamento positivo per le persone e l’ambiente.
 
Cos'è?
 
Il credito che produce cambiamento
è il credito che produce impatto.
 
 
Il credito di Banca Etica è ad impatto positivo perchè contribuisce alla generazione di un cambiamento verso una società più giusta, inclusiva che rispetti le persone e gli ecosistemi, costruendo nuovi modelli di sviluppo che leghino in modo armonico la sostenibilità economica sociale e ambientale.
 
Dopo anni di analisi e ricerca possiamo finalmente presentare un Report che misura gli impatti realizzati attraverso la nostra attività creditizia ad imprese e organizzazioni.
 
 
Nel 2019 Banca Etica ha erogato
222
milioni di euro
 
in crediti a organizzazioni e imprese,
producendo questi impatti positivi:
 
lavoro
9.822 nuovi posti
assistenza
sociale
38.587 Assistiti
cultura
4.123 Eventi
contrasto al
cambiamento climatico
4.894 T di CO2 evitate
inserimento lavorativo
di persone svantaggiate
3.996 persone impiegate
accoglienza
migranti
8.281 migranti accolti
social
housing
474 famiglie coinvolte
istruzione
e ricerca
106.997 persone coinvolte
cooperazione
internazionale
138.000 persone assistite
biologico
4.913 ettari coltivati a bio
tutela
dell'ambiente
203.785 T di rifiuti riciclati
salute
13.039 pazienti assistiti
workers
buyout
425 posti di lavoro salvati
sport
58.343 utenti sportivi
gestione
beni confiscati
23 organizzazioni
lavoro
 
 
437 organizzazioni hanno utilizzato il finanziamento ricevuto da Banca Etica per creare posti di lavoro. Banca Etica ha erogato verso queste organizzazioni 94 milioni di euro che hanno condotto direttamente alla creazione di oltre 9.800 posti di lavoro.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
9.822posti di lavoro
creati
 
Percentuale dei posti di lavoro creati in Italia per area geografica - 2019
 
Distribuzione geografica dei posti di lavoro creati in Italia - 2019
 
 
Nel 2019 Banca Etica ha finanziato 328 imprese femminili che rappresentano il 28% delle organizzazioni e imprese finanziate nel 2019 dalla banca. Considerando che a livello nazionale tali imprese rappresentano il 22% del totale (dato Unioncamere31, anno 2018), ne emerge una particolare propensione verso tali realtà.
 
Non tutti i tipi di organizzazioni finanziate sono però rappresentate nella stessa misura da imprese femminili.
Nel 2019 sono guidate da donne il 46% delle imprese di grandi dimensioni e un terzo delle cooperative, ma solo l’11% delle associazioni.
 
 
 
Imprese ad alta partecipazione femminile (ex 1. 198/2006) per classe dimensionale e forma giuridica - 2019
 
 
Nel 2019 le imprese femminili hanno operato con più frequenza nei settori dell’assistenza sociale, cultura, inserimento lavorativo di persone svantaggiate e accoglienza migranti.
 
Bisogni
  • Sviluppo economico, umano e sociale
  • Inclusione sociale e lavorativa
SDG di riferimento
 
 
 
Una storia a impatto positivo
 
TAMALACÀ - Un progetto di donne per una città a misura di tutti - Sassari
 
Tamalacà, con un nome che suona un po’ esotico ma è solo l’acronimo di Tutta mia la città, e include una connotazione che definiremmo glocal, è nata nel 2013 a Sassari. È una srl e sta crescendo. Si tratta di un cosiddetto spin-off universitario, cioè una derivazione imprenditoriale scaturita – in questo caso – dal laboratorio di ricerca multidisciplinare attivo nel dipartimento di Architettura, design e urbanistica di Alghero, che fa parte dell’Ateneo di Sassari. Fondata e amministrata da Valentina Talu (urbanista specializzata nel rapporto tra città e gruppi di soggetti vulnerabili) ed Elisa Ghisu (storica con esperienza nella didattica museale) ma cuore e cervello dell’impresa sono quattro donne (insieme alle prime due, Francesca Arras e Paola Idini); e si avvale di collaboratori (videomaker, web designer…) e diversi partner per gli aspetti più tecnologici, come la locale Innoview e la torinese Fondazione Links.
 
 
Vuoi sapere di più?
 
 
chiudi
 
assistenza sociale
 
 
In quest’area raggruppiamo le realtà che si occupano di assistenza a minori, anziani, disabili, persone svantaggiate, stranieri, ecc, comprese le attività di mediazione e integrazione sociale, contrasto alla povertà, gestione di comunità di diverso tipo, servizi di doposcuola per minori, progettazione sociale in senso lato.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
220organizzazioni
54,7mln di euro
38.587persone assistite
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Assistenza sociale - Anno 2019
 
Per area geografica
Per forma giuridica
 
Bisogni
  • Salute e qualità della vita
  • Coesione Sociale
  • Tutela dei diritti
SDG di riferimento
 
 
 
Una storia a impatto positivo
 
ACLT - Una cooperativa radicata nel territorio - Terni
 
Poco meno di 500 persone, tra soci lavoratori e collaboratori, rappresentano l’anima di Actl di Terni e nata negli anni ’80 e ben radicata nel territorio. I suoi servizi rivolti ad anziani, disabili – con particolare attenzione alla salute mentale – e minori ma anche agli immigrati e le persone soggette a dipendenze. Anche grazie a Banca Etica, Actl ha realizzato la prima struttura provinciale mirata ad assistere persone con problemi dello spettro autistico.
 
 
Vuoi sapere di più?
 
 
chiudi
 
cultura
 
 
In quest’area si collocano realtà che si occupano di servizi culturali e formativi, organizzazione di mostre ed eventi, restauro di opere d’arte, organizzazione di spettacoli ed altre performance, comprese le attività di gestione di librerie, case editrici, teatri, ostelli con forte vocazione culturale e altre organizzazioni che effettuano attività culturali di diverso tipo, anche non come attività principale.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
115organizzazioni
8mln di euro
4.123eventi culturali
 
 
884.015partecipanti
quanto
i visitatori
della reggia
di caserta
nel 2018
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Cultura - Anno 2019
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Sviluppo economico, umano e sociale
  • Cultura della legalità
  • Cultura e sport
SDG di riferimento
 
 
 
Una storia a impatto positivo
 
OFFICINA DEGLI ESORDI - Cultura per tutti e tutte - Bari
 
C’è una libreria dedicata ai fumetti, una cooperativa editoriale, una società di cinema, una società di software, un’area eventi in cui si fanno congressi e convegni ma anche concerti e rappresentazioni teatrali. C’è una scuola di cinema e fotografia e anche il Punto luce di Save the Children per fare il doposcuola con i bambini. Questo e molto altro c’è a Bari all’Officina degli Esordi.
 
 
Vuoi sapere di più?
 
 
chiudi
 
contrasto al cambiamento climatico
 
 
In quest’area si collocano realtà che hanno installato impianti di produzione di energia derivante da fonti rinnovabili (fotovoltaico in primis, ma anche eolico), o che hanno convertito quota parte del loro approvvigionamento energetico a favore delle energie rinnovabili. Rientrano in quest’area anche gli investimenti per l’efficientamento energetico e le attività che offrono servizi con questa finalità.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
25organizzazioni
13,4mln di euro
596impianti ad energia rinnovabile
 
 
6mw di energia
da fonti
rinnovabili
207interventi di efficientamento energetico
560mwh risparmiati
 
 
4.900tonnellate di co2 equivalente
evitate
come la co2
assorbita dal
parco nazionale
delle cinque
terre in un
anno
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Contrasto ai cambiamenti climatici - Anno 2019
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Tutela dell’ambiente
SDG di riferimento
 
 
 
Una storia a impatto positivo
 
PALAYAMAMAY - La sostenibilità è un gioco di squadra - Busto Arsizio
 
Grazie alla prima campagna europea di equity crowdfunding (cioè una raccolta di capitali dal basso) rivolta all’efficienza energetica di un impianto sportivo, il PalaYamamay è stato dotato di impianti a illuminazione e di riscaldamento e di raffrescamento all’avanguardia. Impianti a led e impianti di riscaldamento ibrido, con pompa di calore e caldaia a condensazione, che segnano una “schiacciata” clamorosa in quanto a risparmio energetico e a prospettive future.
 
 
Vuoi sapere di più?
 
 
chiudi
 
inserimento lavorativo di persone svantaggiate
 
 
In quest’area sono presenti organizzazioni di diverso tipo: cooperative sociali di tipo B, associazioni di promozione sociale, start up (spesso a vocazione sociale), operatori del settore turistico, agriturismi e altri tipi di imprese.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
180organizzazioni
30,8mln di euro
3.996persone inserite nel mondo del lavoro
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Inserimento lavorativo persone svantaggiate - Anno 2019
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Inclusione sociale e lavorativa
  • Sviluppo economico, umano e sociale
  • Coesione sociale
  • Tutela dei diritti
SDG di riferimento
 
 
 
Una storia a impatto positivo
 
TOBILÌ - Cucina in movimento - Napoli
 
Tobilì, che in lingua bambara vuol dire cucinare, è il nome di una cooperativa sociale di tipo B fondata da persone provenienti da Iran, Mali, Somalia, Egitto, Turchia e Armenia. Propone servizi di chef personale, corsi di cucina etnica, catering su richiesta per eventi privati e istituzionali. Potete provare i loro piatti anche nei loro “spazi gastro-culturali” dal nome Meikhane Mafalda. Ma non chiamatela “cucina etnica” sarebbe riduttivo. Provare per credere.
 
 
Vuoi sapere di più?
 
 
chiudi
 
accoglienza migranti
 
 
Da molto tempo mettiamo al centro delle nostra attenzione il tema dell’accoglienza: da ultimo all’Assemblea generale 2019, i soci e le socie di Banca Etica riuniti hanno approvato a larghissima maggioranza una mozione a sostegno dell’impegno della nostra struttura per la “tutela della dignità umana e l’inclusione dei migranti”.
 
Banca Etica finanzia solo realtà di accoglienza diffusa in particolare progetti Sprar (ora Siproimi) e solo occasionalmente i CAS. Le realtà che fanno accoglienza migranti sono sottoposte ad una valutazione aggiuntiva che include la visita dei luoghi di accoglienza per verificarne la totale adeguatezza.
 
In quest’area sono comprese diverse organizzazioni che si occupano di accogliere migranti, minorenni e adulti, spesso accompagnando il percorso con attività di inclusione sociale, educazione/insegnamento (della lingua e non solo), assistenza sanitaria e laboratori di vario genere.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
99organizzazioni
29,5mln di euro
8.281migranti accolti
pari al
24% dei migranti
sbarcati in italia
nel 2018
e nel 2019
(fonte UNHCR)
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Accoglienza migranti - Anno 2019
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Inclusione sociale e lavorativa
  • Coesione sociale
  • Tutela dei diritti
SDG di riferimento
 
 
 
Una storia a impatto positivo
 
AITA MARI - Per un porto sicuro sempre
 
L’Aita Mari è una nave che naviga nelle principali aree di attraversamento dei migranti per fornire assistenza in situazioni di massima vulnerabilità. L’iniziativa è dell’associazione Salvamento Marítimo Humanitario, che lavora anche per promuovere i diritti umani nel territorio spagnolo e fornisce anche copertura nel campo della salute nei campi profughi in Grecia.
 
 
Vuoi sapere di più?
 
 
chiudi
 
social housing
 
 
Le organizzazioni comprese in quest’area si occupano prevalentemente del rendere disponibili alloggi a nuclei familiari con difficoltà abitative composti da persone adulte, minori, persone disabili e stranieri.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
33organizzazioni
21,5mln di euro
456alloggi resi
disponibili
 
 
474nuclei familiari
a cui si darà
alloggio
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Social Housing - Anno 2019
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Accesso alla casa
  • Tutela dei diritti
SDG di riferimento
 
 
Una storia a impatto positivo
 
ENTREPATIOS - Abitare insieme e bio - Madrid
 
I prezzi di acquisto e di affitto risultano inaccessibili per un grandissimo numero di nuclei familiari sia in l’Italia, sia la Spagna. Ma ci sono delle alternative come i progetti di co-housing, spesso sviluppati in cooperativa, dall’autorecupero di patrimoni edilizi (pubblici e non) abbandonati e il social housing come quello realizzato dalla cooperativa Entrepatios La Carolinas. Un edificio situato a Madrid, nel barrio Usera, completamente realizzato in bioarchitettura che ospiterà 17 nuclei familiari che condividono spazi e servizi, sviluppano integrazione e creano comunità.
 
 
Vuoi sapere di più?
 
 
chiudi
 
istruzione e ricerca
 
 
In quest'area vi sono realtà che si occupano sia di istruzione in ambito scolastico, sia in ambito professionale e di formazione lavorativa. Vi sono inoltre organizzazioni che portano avanti anche progetti di ricerca, che spaziano dalle tematiche di inclusione sociale alla robotica medicale, dai sistemi innovativi di agricoltura sostenibile agli studi ornitologici.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
108organizzazioni
16,5mln di euro
106.997persone
coinvolte
 
 
33enti di ricerca
finanziati
4,3mln di euro
destinati alla
ricerca
540progetti
di ricerca
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Istruzione e ricerca - Anno 2019
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Istruzione e ricerca
SDG di riferimento
 
 
Una storia a impatto positivo
 
TECH STATION - Formazione all’innovazione - Padova
 
TechStation è uno spazio di coworking, un contenitore di eventi e una scuola di coding (dove imparare, cioè, a utilizzare quei codici che sono alla base della programmazione del web, delle applicazioni, delle tecnologie digitali). Uno spazio nato con l’obiettivo di sviluppare attività imprenditoriali e startup efavorire, allo stesso tempo, l’integrazione sociale combattendo fenomeni come la radicalizzazione e l’esclusione sociale.
 
 
Vuoi sapere di più?
 
 
chiudi
 
cooperazione internazionale
 
 
In quest'area sono comprese organizzazioni che portano avanti progetti di sviluppo locale e assistenza in paesi in via di sviluppo o in transizione. Vi sono inoltre realtà che si occupano di salvataggio in mare di migranti in fuga dai loro paesi di origine, di sensibilizzazione e promozione di programmi di sviluppo internazionale e di Commercio Equo e Solidale.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
43organizzazioni
16mln di euro
32 mln di euro
dati dallo stato
nel 2018 alle
ong italiane
(fonte OECD)
 
 
38progetti di
cooperazione
138.000persone
assistite
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Cooperazione internazionale - Anno 2019
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Istruzione e ricerca
SDG di riferimento
 
 
Una storia a impatto positivo
 
GRAINE - Microfinanza per le donne - Burkina Faso
 
Graine è una piccola istituzione di microfinanza, creata nel 2006 dalle Caritas locali, con l’obiettivo di fornire strumenti e servizi finanziari a quei gruppi che vivono sotto alla soglia di povertà. Lavora principalmente con le donne che, organizzate in gruppi solidali, riescono ad ottenere piccoli prestiti per le loro attività produttive. GRAINE offre prodotti di risparmio liberi e volontari e prodotti di credito (per l’agricoltura, impresa, artigianato e allevamento) e svolge anche attività formative sulle metodologie di risparmio e di impresa.
 
 
Vuoi sapere di più?
 
 
chiudi
 
biologico
 
 
In quest'area vi sono sia le organizzazioni che producono secondo disciplinari certificati di agricoltura biologica, sia altre realtà che coltivano su scala limitata e con forti legami con il territorio (la c.d. “agricoltura contadina” o “familiare”), in ogni caso rispettose dell’ambiente e delle persone coinvolte. Sono altresì comprese le attività di agricoltura sociale e di allevamento e pesca attraverso modalità di produzione non intensive e a basso impatto ambientale. Sono infine compresi i trasformatori dei prodotti e le attività di rivendita di prodotti biologici certificati.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
24organizzazioni
3,1mln di euro
18.561tonnellate di
prodotti biologici
prodotti
 
 
4.913ettari coltivati
a biologico
equivalenti
a 7 mila
campi
di calcio
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Biologico - Anno 2019
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Tutela dell’ambiente
SDG di riferimento
 
 
Una storia a impatto positivo
 
AGRICOLTURA E DIGNITÀ - Siviglia
 
Gli ortaggi bio, coltivati da chi lavora per ritrovare dignità e autonomia, fanno crescere l’autostima di ciascuno grazie al rispetto e alla solidarietà condivisa che restituisce il giusto valore al lavoro delle persone, creando ogni giorno reali possibilità di integrazione. Questa è la storia della cooperativa Bio Alverde ma potrebbe essere la storia di molte realtà che hanno scelto Banca Etica come partner finanziario.
 
 
Vuoi sapere di più?
 
 
chiudi
 
tutela dell'ambiente
 
 
In quest'area sono presenti organizzazioni che svolgono attività ispirate ai principi di riciclo, recupero e riuso secondo i criteri dell’economia circolare. Vi sono poi organizzazioni che si occupano di trattamento di acque reflue e di gestione di impianti di depurazione, oppure che si occupano di educazione ambientale, di rigenerazione urbana, comprese alcune organizzazioni che fanno parte di importanti movimenti ecologisti.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
11organizzazioni
7,6mln di euro
86.837tonnellate
di rifiuti
recuperati
 
 
203.785tonnellate di rifiuti
riciclati
pari alla
produzione annua
rifiuti urbani
della provincia
di messina
(fonte ISTAT)
1mln di m3
di acqua potabile
prodotta
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Tutela dell’ambiente - Anno 2019
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Tutela dell’ambiente
SDG di riferimento
 
 
Una storia a impatto positivo
 
IL GRILLO - Dai rifiuti l’impresa che cresce e che accoglie - Venezia
 
Il Grillo svolge servizi ambientali come raccolta rifiuti, gestione di isole ecologiche, consulenze… e lo fa grazie a inserimenti lavorativi di giovani con disagio psichiatrico. Un’attività nata nel 1995 e capace di mostrare, specialmente negli ultimi anni, una decisa crescita. Tanto che oggi, oltre alla sede legale in provincia di Venezia, ci sono sedi territoriali di proprietà e 130 mezzi che lavorano sulle strade. I comuni serviti sono diventati circa 200, nelle province di Padova Treviso e Rovigo. La cooperativa, composta da 140 persone, di cui 36 sono inserimenti lavorativi di soggetti svantaggiati, raccoglie ben 44mila tonnellate di rifiuti l’anno, per un fatturato 2018 da 7,7 milioni di euro.
 
 
Vuoi sapere di più?
 
 
chiudi
 
salute
 
 
In quest'area di impatto vi sono organizzazioni che si occupano di assistenza sanitaria per varie tipologie di pazienti (minori, adulti, disabili e stranieri). Vi sono poi realtà che offrono servizi agli studi medici o consulenze alle strutture sanitarie e che si occupano di vendita di prodotti sanitari e medici.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
50organizzazioni
10,6mln di euro
13.039pazienti
assistiti
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Salute - Anno 2019
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Salute e qualità della vita
    (specie per i soggetti fragili)
SDG di riferimento
 
 
Una storia a impatto positivo
 
SOLE COOP - Innovazione per la sanità - Gatteo (FC)
 
Cooperativa Sole ha avuto l’onore, nell’aprile 2019, di presentare i propri progetti innovativi a New York nella sede delle Nazioni Unite durante la convention “AI for Older Persons”. Parliamo dei risultati ottenuti attraverso l’implementazione dei sensori all’interno della Residenza per Anziani Oasi Serena di Viserbella di Rimini (Rn) e del Condominio Solidale “Pantera Rosa” di Cervia (Ra). Progetti nati dalla stretta collaborazione con la multinazionale dell’information technology IBM che ha permesso a Sole Coop di strutturare un “modello assistenziale alternativo”.
 
 
Vuoi sapere di più?
 
 
chiudi
 
workers buyout
 
 
Nell'area di Impatto dei Workers BuyOut16 vi sono organizzazioni operanti nel settore dell’edilizia, della produzione industriale, nel settore enologico, nella vendita al dettaglio, nel trasporto urbano e nella gestione di eventi culturali. Tutte sono però accomunate dall’essere imprese in liquidazione salvate dai lavoratori dell’impresa stessa che, il più delle volte con grande sacrificio, ne recuperano il controllo trasformandole in cooperative, riportandole nelle spirito di una “nuova economia” e salvando decine di posti di lavoro. In casi residuali rimangono nella forma di società di capitali e in questa sede li abbiamo comunque considerati quali “WBO sostanziali”.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
11organizzazioni
3,5mln di euro
425posti di lavoro
recuperati
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Workers BuyOut - Anno 2019
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Inclusione sociale e lavorativa
  • Sviluppo economico, umano e sociale
SDG di riferimento
 
 
Una storia a impatto positivo
 
FONDERIA DANTE - La ghisa che non si spezza - San Bonifacio (VR)
 
Le crisi aziendali sono sempre finanziarie, anche quando non nascono come tali, e sono drammatiche per i lavoratori che ne sono coinvolti, ma se lavoro e finanza si danno la mano, le aziende si possono salvare ed il lavoro può recuperare la sua dignità. La Cooperativa Fonderia Dante, nata per la volontà ed il coraggio di un gruppo di lavoratori, è uno di questi esempi.
 
 
Vuoi sapere di più?
 
 
chiudi
 
sport
 
 
In questa area di impatto le attività riguardano per lo più circoli sportivi, tra cui quelli studenteschi, che svolgono attività motorie, sportive e ludiche per soggetti di ogni età e condizione sociale, oltre ad occuparsi di eventi e manifestazioni sportive, commercio di prodotti sportivi e servizi al settore.
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
33organizzazioni
5,8mln di euro
58.349utenti
sportivi
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Sport - Anno 2019
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Cultura e sport
SDG di riferimento
 
 
Una storia a impatto positivo
 
SOCIETÀ IPPICA BARDIGIANO - Un cavallo per amico - Genova
 
Particolarmente adatto per l’iniziazione all’equitazione il cavallo Bardigiano è un amico mansueto, docile e intelligente, adattabile a tutte le situazioni climatiche e a tutti i percorsi, forte e poco esigente, se non di affetto. Grazie a un finanziamento di Banca Etica ha potuto diffondere la passione per l’ippica a molti più bambini e adulti.
 
 
Vuoi sapere di più?
 
 
chiudi
 
gestione beni confiscati
 
 
"La mafia non può fare a meno di collusioni con il mondo della finanza. Per questo ogni progetto che voglia definirsi di finanza etica deve avere al cuore anche l’impegno antimafia. E non è un caso se tra i primi finanziamenti concessi 20 anni fa dalla neonata Banca Etica ce ne furono alcuni a favore di cooperative di Corleone che volevano restituire all’utilità sociale beni e terreni confiscati.
La legge italiana sul riuso sociale dei beni confiscati all’estero è considerata un modello da imitare, ma la sua concreta attuazione ancora soffre di lentezze amministrative e scarsità di risorse. Banca Etica risponde mettendo a disposizione risorse economiche e umane per facilitare il più possibile l’effettiva destinazione sociale dei beni confiscati: attraverso il credito concesso, cooperative e associazioni possono rimettere in funzione i beni confiscati realizzando progetti culturali e di inserimento lavorativo di persone con qualche fragilità”. (U. Biggeri, ex Presidente di Banca Etica - 2019)
 
L’impatto generato dai clienti
 
 
23organizzazioni
6mln di euro
 
 
Distribuzione dei crediti deliberati in Gestione beni confiscati - Anno 2019
 
Per forma giuridica
Per area geografica
 
 
Bisogni
  • Cultura della legalità
SDG di riferimento
 
 
Una storia a impatto positivo
 
LIBERA TERRA - Anche un vino può - San Giovanni Jato (PA)
 
«Se riusciamo con questo vino ad entrare in contatto con persone e contesti che non si avvicinano a noi per la loro sensibilità politico-sociale, ma semplicemente perché apprezzano un buon prodotto, questo gli consentirà di conoscerci. E se qualcuno, guardando la nostra etichetta, sarà stimolato ad andare su Internet a scoprire cosa facciamo, e ad approfondire la storia di Peppino Impastato, noi avremo fatto il nostro». Ecco, tradotto in poche frasi, il lavoro più profondo portato avanti dal Consorzio Libera Terra Mediterraneo.
 
 
Vuoi sapere di più?
 
 
chiudi
 
 
Leggi il Report di Impatto completo
SCARICA IL REPORT
 
Racconta l’impatto positivo della Finanza Etica
condividi